Ispirazione per la camera da letto

Quando le temperature si abbassano la mia voglia di stare al caldo sotto le coperte aumenta a dismisura. E, di conseguenza, cresce anche il mio desiderio di rendere la camera da letto il più calda e accogliente possibile. Anche per voi è così? Allora date uno sguardo a queste foto che ho trovato sul sito della rivista olandese vtwonen. La stylist Cleo Scheulderman ha vestito in modo favoloso quattro camere da letto. E queste due sono le mie preferite.

When the temperature drops I wish to stay under the blankets. So, I wish to create a warm and cosy atmosphere in the bedroom. Is it so for you too? Then take a look at these photos I found on vtwonen. The stylist Cleo Scheulderman styled four bedrooms in a fab way. And these two are my favorites.

Come ho ripetuto fino allo sfinimento, amo da impazzire i cuscini. Perciò come poteva non colpirmi questo letto così coccoloso? Mi piace anche il mix di bianco, grigio e verde menta e la soluzione a ponte adottata per dividere la zona notte dal bagno (un’ottima alternativa se non avete spazio sufficiente per un armadio). Insomma, un ambiente incredibilmente fresco e rilassante.

As I have already said, I love pillows. So, my eye was immediately caught by this cosy bed. I also like the fantastic mix of white, grey and mint green and the solution dividing the bedroom from the bathroom (a great idea if you don’t have enough space for a wardrobe). A fresh and relaxing space.

Qui, oltre a essermi innamorata della montagna di cuscini sul letto, trovo molto carino lo spunto proposto per esporre le foto e gli oggetti. Un’idea semplice e di effetto da annotare immediatamente.

Se siete curiosi di vedere le altre due camere da letto, andate su vtwonen.

Here I love the mountain of pillows on the bed and how pictures, prints and objects are displayed. A simple and effective idea!

If you’re curious to see the other two bedrooms, go to vtwonen.

Styling: Cleo Scheulderman. Photo: Alexander van Berge.

Ti potrebbero anche interessare:

Red mood

Il rosso non mi ha mai fatto impazzire. Fatta eccezione per i fiori e le decorazioni natalizie, l’ho sempre utilizzato molto poco nella mia casa, considerandolo un colore troppo forte, estremamente lontano dai miei gusti sobri. Ma, della serie “tutto può accadere”, da qualche tempo ho cominciato a vederlo sotto una luce diversa. Beh, non sono ancora diventata così ardita da dipingere una parete di rosso, però sento che qualche tocco qua e là mi metterebbe di buonumore. Quindi, dal momento che oggi ho una gran voglia di sorridere, che rosso sia.

Styling: Marcus Hay via Poppytalk

via decordemon

Photo: Cora Büttenbender via French by Design

Carnet d’Intérieur (ho postato qui l’home tour)

Photo: Morten Holtum for Elle Decor (ho postato qui l’home tour)

Milk Magazine

Studio Oink via Pinterest

I’ve never been crazy for red. Except for flowers and Christmas decorations, I haven’t used it often in my home, since it’s a bold color, far from my sober style. But, since “everything can happen”, lately I began to see it in a different way. Well, I’m not so bold as to paint a wall red, but a few touches here and there would put me in a good mood. So, since today I want to smile, here is a bit of red.

Top photo: The apartment of Miluccia via Petits Papiers.

Ti potrebbero anche interessare:

L’insostenibile fascino del legno

State progettando di trasferirvi in Svezia? Allora forse ho trovato la casa che potrebbe fare al caso vostro. Eh già, questo bellissimo appartamento è attualmente in vendita e, come sempre accade guardando i siti delle agenzie immobiliari svedesi, anche questa volta lo spazio è stato vestito in modo favoloso. Cosa mi ha colpito di più? Il tavolo in legno grezzo accompagnato dalle iconiche sedie di Arne Jacobsen e da quelle degli Eames (meravigliose in questa tonalità di giallo), il divano Rest di Muuto (uno dei miei sofà preferiti), l’elegante cucina nera con top e schienale in marmo e la vetrata che divide la zona giorno da quella notte (ma va?). Ma ciò che ha immediatamente catturato il mio sguardo è il caldo pavimento in legno. D’altronde, è vero che negli ultimi mesi sono stata conquistata dalla bellezza della ceramica e delle cementine, ma il parquet rimane pur sempre il mio primo grande amore. E, combinato con le pareti bianche, come in questo caso, è per me la perfezione pura.

Are you planning to move to Sweden? Maybe I found the right home for you. Oh yes, this beautiful apartment is currently on sale and, as always for real estate agencies in Sweden, the space has been styled in a fabulous way. What caught my eye? The raw wooden table with the iconic Arne Jacobsen and the Eames chairs, the Rest sofa from Muuto (one of my favorites), the elegant black kitchen with marble countertop and the glass door dividing the living area from the bedroom. But most of all I fell in love with the warm wooden floor. Even if recently I have been fascinated by ceramic and cement tiles, the parquet is my first love. And, combined with the white walls, as in this case, it’s for me pure perfection.

Esny via Stebbing House Design and Frenchy Fancy

Ti potrebbero anche interessare:

Decorare con i cuscini

La prima cosa che faccio in casa quando le temperature si abbassano? Riempire il divano di cuscini. Eh sì, secondo me non c’è niente di più semplice e veloce per rinnovare il nostro sofà e creare un’atmosfera calda e intima. E, mescolando fantasie e texture diverse, l’ambiente acquista ancora più carattere. Io, infatti, colleziono cuscini di ogni tipo, sostituendoli di volta in volta in base alla stagione e all’umore del momento. E voi che ne pensate? Anche a voi piace accoccolarvi sul divano tra una montagna di cuscini? Allora ecco qui un po’ di foto a cui ispirarvi.

HusmanHagberg (ho postato qui il tour).

Alvhem via my scandinavian home

vtwonen

Kim Timmerman

via Planete Deco

Alvhem via Planete Deco

Stylizimo

When temperature drop, the first thing I do in my home is to fill the couch with pillows. Oh yes, it is the easier and faster way to renew our sofa and create a warm and cosy atmosphere. And, by mixing different textures and patterns, the space gains more character. I, indeed, collect different pillows and replace them according to the season and to my mood. And what do you think? Do you like to curl up on the sofa among many pillows? So, take a look at these photos.

Top photo: Stadshem via Planete Deco.

Ti potrebbero anche interessare:

Un appartamento Art Nouveau a Barcellona

Lunedì ho dedicato un post a un grande trend del periodo: le piastrelle esagonali. Un trend che, come vi ho detto, rivolge lo sguardo al passato e che mi piace da morire. Quindi quale miglior modo per finire la settimana di un appartamento con piastrelle esagonali d’epoca? Siamo a Barcellona, nella splendida casa dell’interior designer Elina Vila D’Acosta-Calheiros. Uno spazio con affascinanti dettagli originali Art Nouveau, arredato mescolando classici del design, come le sedie Wishbone di Hans Wegner e le poltroncine Swan di Arne Jacobsen,  con pezzi contemporanei, come il divano di Piero Lissoni e la lampada Big Shadow di Marcel Wanders. Che dire, amo, amo e straamo questo mix di storia e design. E, guardando questo favoloso pavimento con motivi floreali, la mia voglia di un rivestimento con piastrelle esagonali è cresciuta ancor di più.

Se volete vedere le altre foto e saperne di più sull’appartamento, andate su Dwell.

Buon weekend! Ci rivediamo lunedì!

On Monday I dedicated a post to a trend of this period: the hexagonal tiles. A trend that, as I told you, looks to the past and that I like so much. So, what better way to close the week of an apartment with original hexagonal tiles? We are in Barcelona, ​​in the beautiful home of interior designer Elina Vila D’Acosta-Calheiros. A space with charming original Art Nouveau details, furnished with a mix of design icons, such as the Wishbone chairs by Hans Wegner and the Swan chairs by Arne Jacobsen, with contemporary pieces, such as the sofa by Piero Lissoni and the Big Shadow Lamp by Marcel Wanders. I love this mix of history and design. And, looking at this fab floor, my desire of hexagonal tiles has grown more and more.

If you want to see other photos and learn more about the apartment, go to Dwell.

Have a nice weekend! See you on Monday!

Photo: Christian Schaulin.

Ti potrebbero anche interessare:

Tanti auguri a me

Oggi Interior Break è in pausa compleanno:) A domani!

Today birthday break for Interior Break:) See you tomorrow!

Illustration by Isabelle Arsenault via The Jealous Curator 

Ti potrebbero anche interessare:

Pareti a colori

Nel mio appartamento tutte le pareti sono bianche. Eh sì, consideratemi un po’ noiosa, ma in questo momento, eccettuato il grigio chiaro, non c’è nessun altro colore con cui vestirei la mia casa. Però in futuro chissà. D’altronde se negli stessi interni scandinavi ultimamente il bianco sta cominciando a cedere il passo, forse anch’io un giorno potrei cambiare idea. Se, invece, voi avete già voglia di sperimentare tonalità diverse per le vostre pareti, date uno sguardo a queste foto. Direttamente dall’ultima collezione dell’azienda norvegese Jotun, tanti splendidi colori a cui ispirarvi.

The walls of my apartment are white. Oh yes, you can consider me a bit boring, but at the moment, except for the light grey, there isn’t other color that I’d use in my home. But in the future who knows. On the other hand, if lately also in the Scandinavian interiors I’ve seen other colors than white, maybe one day I could change my mind. But if you want to try different tones for your walls now, take a look at these pictures. From the latest collection of Norwegian paint company Jotun, many beautiful colors for inspiration.

Styling: Kråkvik & D’Orazio.

via Nordic Design

Ti potrebbero anche interessare:

Un appartamento piccolo ma con carattere

Pronti per un nuovo viaggetto virtuale? Oggi andiamo a Parigi, in un delizioso appartamento di 42 metri quadri. Arredato con un mix di vintage, design, mobili IKEA e pezzi fai-da-te, questo spazio è una bella sorgente di ispirazione per chi ama mescolare stili ed epoche diverse. A me piace molto l’atmosfera calda e rilassata che si respira. E, in particolare, amo la credenza in teak anni ’50, la finestra che divide la zona giorno da quella notte (lo so, ormai conoscete bene questa mia debolezza) e le lampade di design (le iconiche Toio e Nesso e la splendida Vertigo). Insomma, una casa piena di carattere. A conferma del fatto che non sono necessarie metrature importanti per creare un ambiente interessante.

Se volete vedere il tour completo e conoscere in dettaglio i pezzi utilizzati per arredare l’appartamento, andate su Apartment Therapy.

Ready for a new virtual trip? Today we go to Paris, in a nice 42 square meters apartment. Furnished with a mix of vintage, design, IKEA furniture, DIY pieces, this space is a good source if you look for inspiration for mixing different styles and eras. I really like the warm and relaxed atmosphere. And I, especially, love the 50s teak sideboard, the window dividing the living area from the bedroom and the design lamps (the iconic Toio and Nesso and the wonderful Vertigo). In short, a home full of character. A proof that there is no need of big spaces to create an interesting environment.

If you want to see the full home tour and learn more about the apartment, go to Apartment Therapy.

Ti potrebbero anche interessare:

Piastrelle esagonali

Me ne ero innamorata guardando la splendida casa di Andrea Falkner Campi disegnata da Paola Navone (immagine sopra). Ultimamente le ho ritrovate in tante foto di interni. E, con mia grande gioia, le ho ammirate di persona al Cersaie. Di cosa sto parlando? Delle piastrelle esagonali. Un grande trend che rivolge lo sguardo al passato e forse proprio per questo mi affascina così tanto. E voi che ne pensate? Vi piacciono? Allora date un’occhiata a queste foto.

I fell in love with them looking at the wonderful home of Andrea Falkner Campi designed by Paola Navone (picture above). Lately I have seen them in many photos of interiors. And I saw them in person at Cersaie. What am I talking about? Hexagonal tiles. A trend from the past and perhaps for this reason they fascinate me so much. And what do you think? Do you like them too? So, check out these pictures.

Il salone Pascal Lancien, disegnato da Margaux Keller, a Marsiglia.

The hairdresser Pascal Lancien, designed by Margaux Keller, in Marseille.

via Italian Bark

Il ristorante e caffè Cicero, progettato da Tommaso Guerra, a Roma.

The Cicero restaurant and café, designed by Tommaso Guerra, in Rome.

via desire to inspire

Una pensione a Trancoso, Bahia, in Brasile.

A guest house in Trancoso, Bahia, Brasil.

via Planete Deco.

E, per finire, piccole piastrelle esagonali utilizzate per rivestire le pareti di un favoloso caffè in Nuova Zelanda.

And, finally, small hexagonal tiles on the walls of a fab coffee shop in New Zealand.

via Italian Bark

Ti potrebbero anche interessare:

I miei preferiti della settimana #35

Soffitti altissimi, grandi vetrate, tonalità neutre mescolate con delicati accenti rosa. Dove siamo? In Olanda, in una vecchia chiesa abbandonata trasformata in una casa di famiglia accogliente e dolce come un marshmallow.

High ceilings, huge windows, neutral tones mixed with soft pink accents. Where are we? In the Netherlands, in a former church turned into a cozy family home sweet as a marshmallow.

Klikk via Planete Deco

Uno splendido parquet a spina di pesce, un eclettico mix di stili e tanti tappeti berberi marocchini. Come non rimanere affascinata da questo appartamento a Parigi? Un altro interessante ritratto da scoprire su The Socialite Family.

P.S.: Meravigliosa la lampada Vertigo nella camera da letto. Se condividete questo amore con me, guardate la raccolta di immagini che ho postato qui.

A gorgeous herringbone floor, an eclectic mix of styles and Moroccan Berber rugs. I immediately fell in love with this apartment. Another interesting portrait on The Socialite Family.

P.S.: The Vertigo lamp in the bedroom is wonderful! If you share this love with me, look at the roundup of images that I posted here.

Un delizioso appartamento di 40 metri quadri ad Anversa, disegnato dallo studio belga Komaan!. Optando per una base bianca ed elementi in compensato, è stato creato uno spazio arioso e luminoso. Mi piace molto. E, in particolare, amo il modo in cui, in tutto questo bianco, risaltano i pezzi vintage utilizzati per arredare il living. Favoloso anche il vestibolo che divide la zona giorno da quella notte.

A lovely 40 square meters apartment, in Antwerp, designed by the Belgian architecture firm Komaan!. Using a white base and plywood elements, they created an airy and bright space. I like it so much. And I, especially, love how the vintage pieces stand out on the white background. The built-in vestibule dividing the living area from the bedroom is fab too.

via Remodelista

Tutti quelli che amano perdersi tra gli interni scandinavi avranno notato questi poster di Andy Warhol. Se vi chiedete perché sono così popolari nelle case nordiche, andate su un due tre ilaria e ogni dubbio sarà risolto.

Who loves Scandinavian interiors may have noticed these Andy Warhol’s posters. If you wonder why they are widely present in Nordic homes, go to un due tre ilaria blog and all doubts will be dissolved.

Proprio questa settimana vi ho detto che sono sufficienti un sommier e bei tessuti per avere un letto caldo e invitante. Ed ecco che oggi mi imbatto in questa fantastica camera. Un ulteriore esempio della magia che può creare il lino. Ma non è tutto qui. Date uno sguardo anche ai comodini. Da un lato una cassetta reinventata e, dall’altro, un pezzo del brand danese House Doctor. Io trovo che mixare il design con il recupero sia uno degli elementi chiave per dare carattere a un ambiente. E voi che ne pensate?

This week I told you that beautiful textiles are enough to create a warm and cosy bed. And today I came across this fantastic bedroom. A further example of the magic of linen bedding. But that’s not all. Take a look at the night stands. On one side a repurposed crate and, on the other, a piece from House Doctor. I find that the mix of design and repurposing is one of the key elements to add character to a room. And what do you think?

Stadshem

Buon fine settimana! Ci rivediamo lunedì!

Have a nice weekend! See you on Monday!

Ti potrebbero anche interessare: