Le Planque, un nuovo boutique hotel a Parigi

La Planque, boutique hotel Parigi

Alla scoperta di Le Planque, un accogliente boutique hotel a Parigi firmato dallo studio Desjeux Delaye.

C’è un nuovo indirizzo a Parigi pronto a spezzare molti cuori: Le Planque, il boutique hotel nel 10th arrondissement, progettato dallo studio Desjeux Delaye di Dorothée Delaye e Daphné Desjeux.

Ospitato all’interno di un vecchio negozio di dolciumi, Le Planque conserva l’atmosfera intima della vecchia location, proponendosi come uno spazio più simile a una casa che a un albergo. Un posto pensato per vivere una pausa dolce, disconnettendosi per qualche ora dalla frenesia della Ville Lumière.

La Planque, boutique hotel Parigi

La Planque, boutique hotel Parigi

Per rendere l’ambiente così caldo e accogliente, Desjeux Delaye ha utilizzato mobili dalle linee arrotondate, tanti pezzi vintage e colori avvolgenti, come l’arancione bruciato, il verde bosco e il burgundy. Un mix eclettico che comprende, tra l’altro, alcuni fra i trend più popolari del periodo.

Appena entrati, troverete, infatti, ad accogliervi lampade con le frange (si tratta delle bellissime sospensioni Wink disegnate da Masquespacio per il brand spagnolo Houtique), applique in ottone firmate dalle stesse Dorothée Delaye e Daphné Desjeux, morbide sedute in velluto e arredi in rattan.

Nelle 36 camere da letto, invece, il centro delle scena è occupato dalle imponenti testiere in velluto con lampade integrate, un’altra tendenza molto in voga dell’ultimo periodo. I più recenti progetti di interior design, soprattutto nel settore dell’ospitalità, raccontano, infatti, di letti con testiere grandi, a volte addirittura fuori scala, e spesso dal carattere scultoreo.

La Planque, boutique hotel Parigi

La Planque, boutique hotel Parigi

La Planque, boutique hotel Parigi

La Planque, boutique hotel Parigi

Insomma, Le Plaque è il perfetto esempio di quel sentimento rétro e di quel ritorno alla decorazione che caratterizza ultimamente l’interior design. Una tendenza che, vi confesso, sto amando sempre di più. E che proprio in Italia può contare su raffinati interpreti.

E voi cosa ne pensate? Questo stile vi piace?

P.S. Altri boutique hotel di cui ho parlato su Interior Break: Hôtel Doisy, un albergo che condensa tanti trend del periodo, firmato da BR Design Intérieur; Grands Boulevards, il romantico hotel progettato da Dorothée Meilichzon.

P.P.S A proposito di frange, guardate questo articolo.

Photo: Nicolas Anetson.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *