10 portacandele di design dalla Scandinavia

portacandele fe, normann copenhagen

Portacandele? Ecco 10 candelabri di design scandinavo che chiedono solo di scaldare il vostro inverno.

Ultimamente la voglia di rendere accogliente la vostra casa è cresciuta? Allora sono in buona compagnia. Infatti anche per me, in questo periodo dell’anno, è naturale cercare rifugio tra le mura domestiche e provare a creare un’atmosfera il più “cosy” possibile. Per questo motivo nella decorazione autunno/inverno del mio nido, c’è un prodotto che non può proprio mancare: le candele. Nulla di sorprendente, penserete. In fondo, la sensazione di relax che trasmette la luce calda delle candele le rende da sempre la scelta naturale per scaldare un ambiente. E, non a caso, gli scandinavi, maestri degli interni “cosy”, le usano moltissimo, accompagnandole spesso con meravigliosi portacandele di design. Perché se è vero che una candela già di per sé è in grado di donare un tocco speciale, con un candelabro che la sappia valorizzare diventerà davvero irresistibile. Scommettiamo? Date uno sguardo a questa selezione. Ho qui per voi 10 portacandele di design scandinavo che chiedono solo di illuminare il vostro inverno.

1. Gap, design by Sara Wright Polmar per Warm Nordic

portacandele di design

Sara Wright Polmar sceglie il marmo per Gap, il suo portacandele per Warm Nordic. Un oggetto dal design semplice che ricorda i burroni profondi tra le montagne nordiche.

2. Fe, design by Formfjord per Normann Copenhagen

portacandele fe, normann copenhagen

Ghisa grezza e forme femminili. Questo è il contrasto su cui gioca Fe, la serie di portacandele firmati dallo studio Formfjord per Normann Copenhagen. Un prodotto nato da un progetto per le fonderie. Uno studio sulle parti di sottomarini e di altri prodotti stampati che ha fatto scattare nei designer il desiderio di trasformare questi dettagli strutturali in oggetti di design.

3. Brick, design by Jenny Nordberg per Swedish Ninja

portacandele brick, swedish ninja

La forma e le dimensioni standard dei mattoni usati nell’edilizia, reinterpretate con la leggerezza del vetro. Ecco Brick, lo splendido candelabro disegnato da Jenny Nordberg per Swedish Ninja.

4. balance, ferm living

portacandele balance, ferm living

Balance di Ferm Living è un esercizio sul bilanciamento dei pesi. Un equilibrio raggiunto attraverso tre forme geometriche che sono sia elementi scultorei che funzionali. Infatti l’arco non ha solo una valenza estetica, ma può essere usato anche come maniglia.

5. drift, design by Nestor Campos per northern lighting

portacandele drift, northern lighting

Drift si ispira nel design alle lastre di ghiaccio galleggianti nel Mar Glaciale Artico. Qui, però, al posto del ghiaccio c’è il ferro a dare corpo alle forme galleggianti. Un set modulare di quattro pezzi che possono essere composti insieme oppure utilizzati singolarmente.

6. Hexahedrons, design by Lisa Hilland per Kullaro

portacandele di design

Hexahedrons è il candelabro progettato da Lisa Hilland per Kullaro, azienda svedese che produce oggetti artigianali realizzati con la diabase, una roccia magmatica. Un materiale che qui prende forma attraverso la ripetizione di una forma geometrica: il cubo.

7. candleholder, design by Jaime Hayon per fritz hansen

candleholder, fritz hansen

La rilettura in chiave contemporanea del classico candelabro, firmata dal designer spagnolo Jaime Hayon per lo storico brand Republic of Fritz Hansen. Lanciato nel 2016 in ottone massiccio, dall’anno scorso è disponibile anche in un caldo e attuale color terracotta.

8. Molekyl, design by Michael Rem per Gejst

portacandele di design

Si compone di un tubo in metallo e di numerose sfere in acciaio magnetiche Molekyl, la collezione firmata da Michael Rem per Gejst. Ogni candelabro comprende 20 sfere grandi e piccole che possono essere combinate come preferite. Per dare libero sfogo alla vostra creatività.

9. balance, kristina krogh

portacandele balance, kristina krogh

Il portacandele di Kristina Krogh è una riflessione sull’equilibrio come quello di Ferm Living. E, d’altronde, anche la scelta del nome è la stessa. Qui le forme geometriche in acciaio e ottone massiccio si bilanciano sovrapponendosi l’una con l’altra.

10. dash, kristina dam studio

portacandele dash, kristina dam

Ispirato alla scuola del Bauhaus, Dash è un pezzo scultoreo perfetto per aggiungere un tocco grafico alla propria casa. Uno dei miei preferiti di questa selezione.

Allora, cosa ne pensate? Avete trovato il portacandele giusto per il vostro nido?

P.S. Altri portacandele di design di cui ho parlato sul blog.

Foto di copertina: Normann Copenhagen.

Aggiornamento articolo 6 novembre 2017.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *