Vismaravetro: una storia lunga 70 anni

 Vismaravetro
Alla scoperta di Vismaravetro. Azienda brianzola leader nella produzione di cabine doccia in vetro temperato, da tempo eccellenza riconosciuta del Made in Italy.

La settimana scorsa ho avuto l’opportunità di conoscere da vicino una delle aziende leader nella produzione di cabine doccia in vetro temperato: Vismaravetro. Una realtà di eccellenza del Made in Italy che vanta una lunga storia.

Vismaravetro, infatti, nasce nel 1947 a Giussano, nel cuore della Brianza, per mano di Elia Vismara da cui prende la denominazione originaria di Vetreria Elia Vismara. Una storia che comincia, dunque, in un periodo di crescita e di cambiamenti radicali per il Paese durante i quali Vismara trova il suo mercato di riferimento in quello dell’arredo, producendo specchi, piani per tavoli, vetri decorati e sabbiati.

Nella prima metà degli anni ’60 lo sviluppo tumultuoso del decennio precedente conosce una battuta d’arresto e il settore del mobile si trova a vivere una crisi strutturale. Un momento di difficoltà che Vismara affronta con un’importante innovazione tecnologica, il vetro temperato, e allargando l’offerta con nuovi prodotti come parapetti per scale, divisori e le prime porte per doccia. Un settore, quest’ultimo, all’epoca di nicchia che l’azienda inizia a presidiare con grande lungimiranza.

Se negli anni ’60 la produzione di porte per doccia è, infatti, limitata a singoli pezzi, a partire dai ’70, complice la crescente diffusione della doccia nelle case degli italiani, vengono lanciate collezioni pensate come veri e propri elementi d’arredo. È del ’75 Rolly, uno dei primi modelli immessi sul mercato. Nel ’77 viene presentato Fabula, un box con la struttura in legno, pubblicizzato, a suo tempo, con un testimonial molto influente: Pinocchio. Mentre gli anni ’80 vedono la nascita di Plurimo, uno dei primi sistemi modulari per cabine doccia.

Vismaravetro Fabula

Lo storico modello Fabula nello showroom di Vismaravetro

Oggi l’azienda è guidata dalla terza generazione e si conferma come leader nella produzione di box doccia, puntando su qualità e innovazione. E su una sempre maggiore tendenza alla personalizzazione mediante la creazione di prodotti su misura in grado di soddisfare le esigenze più diverse.

A questo sguardo proteso all’innovazione e all’attenzione al cliente si unisce un grande legame con il proprio territorio. Infatti Vismaravetro realizza l’intero ciclo produttivo, dalla progettazione alla lavorazione del vetro fino all’assemblaggio delle cabine, all’interno dei propri stabilimenti di Giussano e Verano Brianza. E combina i processi industriali e l’uso di tecnologie avanzate con la manualità del lavoro di artigiani specializzati.

Vismaravetro produzione

Nel cuore della produzione

Vismaravetro

Test di resistenza del vetro temperato con Elena Cattaneo, Massimo Rosati di Design Street e Claudio Moltani di Design Diffusion

Insomma, un continuo processo di crescita che ha portato l’azienda a presentare novità interessanti in occasione dell’ultima edizione del Salone Internazionale del Bagno.

Suite

Vismaravetro Suite

Vismaravetro Suite

La principale novità di prodotto è stata Suite, un sistema di pareti in cristallo e alluminio concepito per delimitare in un’unica soluzione la zona doccia e quella dei sanitari.

Dunque un progetto funzionale pensato, però, anche per catturare lo sguardo. Infatti Suite è proposto con delle finiture di grande appeal e con due vetri particolari, entrambi temperati e stratificati. Il primo derivato da un’elaborata lavorazione di stratifica di un cristallo riflettente color giallo e uno extra chiaro, tramite un film plastico color bianco latte. Il secondo composto da due cristalli extra chiari stratificati tra cui è inserita una rete metallica.

Frame

Vismaravetro Frame

Vismaravetro Frame

Oltre a Suite, sono stati lanciati nuovi e accattivanti profili total black, color rame e palladio. E innovazioni sui cristalli, come l’uso della stampa digitale per decorare le lastre di vetro con cui, per esempio, è stato realizzato il motivo a griglia di Frame. Il box doccia che ricorda le cabine telefoniche inglesi.

Allora, cosa ne pensate? Anche a voi è venuta un’irrefrenabile voglia di entrare in una cabina doccia di Vismaravetro?

P.S. Per avere una panoramica completa sui prodotti di Vismaravetro, date uno sguardo al sito dell’azienda.

P.P.S. Nella foto in alto sono nel box doccia con Elena Cattaneo, Massimo Rosati di Design Street e Claudio Moltani di Design Diffusion.

In collaborazione con Vismaravetro.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *