7 coperte per l’autunno

coperte
Una selezione di coperte di design con cui scaldare la nostra casa per l’autunno.

Coperte. Non c’è niente di meglio per “scaldare” la casa con l’arrivo dei primi freddi. Infatti è sufficiente appoggiare una coperta sul bracciolo del divano o su una poltrona per creare un’atmosfera super “cosy”. Lo sanno bene i nordici che fanno un grande uso di coperte e, in generale, di tessuti nelle proprie case. Perché una coperta non è solo una fidata compagna con cui avvolgerci la sera, mentre siamo sul sofà a guardare un film. Ma è anche e soprattutto un modo semplice e veloce con cui cambiare il look al nostro nido.

Dalle coperte di design fino alle soffici proposte “neo tricot”, infatti, le opzioni di carattere con cui rinnovare una vecchia poltrona o vestire il letto certo non mancano. Semmai la difficoltà è dover scegliere. Qualche idea? Eccovi accontentati. Ho selezionato per voi 7 coperte di noti brand italiani e stranieri. Un mix molto vario che, spero, riuscirà a soddisfare tutti i gusti. Seguitemi.

ekko, Normann Copenhagen

coperte

Ekko è una collezione di plaid dal design contemporaneo firmata dallo studio norvegese Günzler.Polmar per Normann Copenhagen. Realizzate in 100% lana di pecora della Nuova Zelanda, queste morbide coperte sono caratterizzate da motivi geometrici (cerchi e cilindri) che si ripetono e si sovrappongono.
Raccontano le designer: “Grazie agli esperimenti compiuti sulle ripetizioni e sulla struttura dei motivi, siamo arrivate al design di Ekko. Abbiamo affrontato il compito come se si fosse trattato di creare un’immagine o un quadro. L’obiettivo era di raggiungere equilibrio e armonia nel motivo. E contemporaneamente trasmettere emozione e movimento”.
Ekko è disponibile in quattro palette di colore: giallo/blu polvere, lampone/menta, blu marino/rosa e grigio.

Collezione Premium, Ohhio

coperte

Ohhio è un brand ucraino fondato da Anna Marinenko nel 2015. La storia comincia da una grande matassa in lana merino (la cosiddetta lana gigante) che Anna decide di lavorare a maglia non solo con i ferri ma anche con le braccia. Il risultato dell’esperimento viene condiviso su internet, ottenendo un grande successo, e, da quell’idea nata un po’ per gioco, Anna crea un business.

Cosa rende speciali le coperte di Ohhio? Le texture grezze e i punti a maglia enormi. Insomma, le coperte della nonna riviste con un twist contemporaneo.

Bauhaused 4, ZigZagZurich

coperte

La collezione autunno/inverno del brand svizzero ZigZagZurich si ispira all’arte e alla grafica. Le coperte in 100% lana neozelandese sono state realizzate in collaborazione con artisti da ogni parte del mondo e sembrano davvero delle opere d’arte da appendere alla parete. Tra i tanti modelli proposti, Bauhaused 4 di Michele Rondelli e Sophie Probst. Un omaggio al movimento Bauhaus di cui sono ripresi i colori e i pattern.

Enfold, Ferm Living

coperte

Enfold del brand danese Ferm Living non è solo una coperta dal design ricercato in 100% lana, ma è anche e soprattutto una scelta etica. Infatti il ricavato di ogni coperta venduta sarà devoluto alla Croce Rossa danese per offrire aiuto ai senza tetto e a chi vive in situazioni di difficoltà. Quando si dice “essere bella sia dentro che fuori”.

Rabbit, Klaus Haapaniemi

coperte

La coperta Rabbit è stata creata per la prima collezione firmata dal designer finlandese Klaus Haapaniemi in collaborazione con la designer Mia Wallenius. I pattern ispirati alla natura e alle favole danno a queste coperte un carattere molto decorativo, ideale per chi ama osare. A comporre il tessuto, seta e lana neozelandese annodate a mano.

MONO, Society Limonta

coperte

MONO, il nuovo plaid per l’autunno/inverno 2018-19 di Society Limonta, è un mix di lana e alpaca dove il riccio colorato della lavorazione bouclé si innesta su una base di lana chiara, dandogli un effetto mélange che lo rende materico e tridimensionale alla vista.

MONO è disponibile nelle tonalità stagionali (viola plum, blu nettuno e argilla cruda) e nei colori antracite e cuoio.

Tasaraita, Marimekko

coperte

Disegnato dalla stilista finlandese Annika Rimala nel 1968,  Tasaraita è un pattern classico di Marimekko. Merito delle righe, uno di quei motivi che non passa mai di moda e che rende questa coperta un evergreen pronto ad adattarsi a qualsiasi ambiente.

P.S. Sempre a proposito di biancheria per la casa, date uno sguardo alla collezione autunno/inverno 2018/19 di Gabel.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *