Sacco goes green

Sacco Goes Green
Sacco, la mitica poltrona prodotta da Zanotta dal 1969, per festeggiare i suoi primi 50 anni si fa green. Scopri la nuova edizione sostenibile.

50 anni e non sentirli. Sacco, l’iconica poltrona di Zanotta, nel 2019 spegne 50 candeline. Un compleanno importante che l’azienda ha deciso di festeggiare, lanciando SACCO GOES GREEN, una edizione speciale creata con lo stesso spirito di innovazione con cui è nata.

Disegnata nel 1968 da Gatti, Paolini e Teodoro e messa in produzione nel 1969 da Zanotta, Sacco si presenta fin dall’inizio come un progetto rivoluzionario, facendosi interprete degli ideali di libertà che animavano quegli anni. A caratterizzare la seduta è il suo aspetto destrutturato. Priva di gambe e di schienale, la poltrona cambia, infatti, forma in base alla postura che si assume.

SCOPRI SU DESIGN STREET LA STORIA DELLA MITICA POLTRONA SACCO

Sacco Goes Green

 

Sacco in una edizione limitata numerata, realizzata con innovativi materiali sostenibili

Come accennavo, la nuova Sacco conferma il carattere anticonformista della versione originaria, proponendosi in un’ottica green. A comporre l’edizione speciale ci sono, infatti, innovativi materiali sostenibili, utilizzati sia per il rivestimento sia per il riempimento interno. Al posto delle palline di polistirolo espanso ad alta resistenza (EPS) ci sono le microsfere BioFoam di Synbra: una bioplastica ricavata dalla canna da zucchero, con caratteristiche simili all’EPS. L’involucro interno e il rivestimento esterno sono, invece, composti con ECONYL, un filo di nylon, ottenuto dalle reti da pesca e dagli scarti di plastica, che può essere rigenerato all’infinito senza bisogno di altre risorse naturali.

Sacco Goes Green

“Le reti da pesca abbandonate distruggono i coralli e intrappolano pesci, tartarughe, mammiferi acquatici e uccelli, danneggiando così interi ecosistemi. Il loro riciclo e riutilizzo attiva un processo di economia circolare che ne allunga il ciclo di vita e contribuisce a ridurre l’inquinamento ambientale a favore di un processo produttivo di ecodesign che non necessita di altre risorse del Pianeta”, raccontano dall’azienda.

La collezione numerata SACCO GOES GREEN è costituita da tre serie da 100 esemplari, diversi solo per il pattern firmato dal designer francese Pierre Charpin. Un fitto intreccio di linee colorate, in tre palette di colore, ispirato alle reti da pesca.

Sacco Goes Green

I pezzi che compongono l’edizione limitata hanno tutti un cordoncino rivestito in tessuto stampato jacquard, su cui sono riportati il numero di serie e il nome della collezione.

SACCO GOES GREEN entrerà nel catalogo Zanotta da gennaio 2020, mantenendo gli stessi materiali 100% ecosostenibili dell’edizione limitata. Il rivestimento esterno sarà, invece, a tinta unita in diverse varianti di colore.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *