Flora Danica e Copenhague: un angolo di Danimarca a Parigi Alla scoperta della brasserie e del ristorante della Maison du Danemark ridisegnati da GamFratesi

flora danica

Siete alla ricerca di un angolo di Danimarca a Parigi? Allora segnatevi questi due nomi: Flora Danica e Copenhague. Brasserie per colazioni e pasti informali la prima, ristorante per occasioni speciali il secondo, questi due gioiellini trovano spazio presso la storica Maison du Danimark, sede dell’Istituto Culturale danese a Parigi. E sono stati recentemente ridisegnati dal duo italo-danese GamFratesi.

Secondo il migliore stile nordico, in entrambi è stato creato un ambiente elegante, ma, nello stesso tempo, molto confortevole, tra pezzi di design scandinavo e tanti morbidi tessuti. E in ognuno è stato scelto un colore come fil rouge.

In Flora Danica a dominare è il verde. Da quello delle sedute Bettle per Gubi e i divani Targa per Gebrüder Thonet Vienna, firmati dagli stessi GamFratesi, a quello del marmo del bancone e delle stampe a parete. Una scelta cromatica rilassante, fresca e molto trendy. Infatti il verde, ancor prima che Pantone annunciasse il Greenery come colore del 2017, gioca già da un po’ un ruolo da protagonista nell’interior e nel design. E, insieme al rosa, l’ha fatta da padrone durante l’ultima edizione della Fiera del Design di Stoccolma.

flora danica

flora danica

flora danica

flora danica

A definire il mood del ristorante Copenhague, invece, è il blu che, dalle pareti ai mobili e alle tovaglie, avvolge tutta la sala, e, combinandosi con accenti neri, crea un’atmosfera raffinata e incredibilmente intima e accogliente.

copenhague

copenhague

 flora danica

flora danica

Allora, cosa ne pensate? Ci vediamo da Flora Danica o da Copenhague per una cena?

Photo: Gubi.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *