Le cappe tra design e innovazione di Falmec

Dama, collezione Circle.Tech, cappe Falmec

Dama, collezione Circle.Tech.

Tra proposte capaci di arredare e soluzioni minimal, una panoramica sulle cappe di Falmec.

Considerate a lungo solo un elettrodomestico necessario per il mantenimento di un ambiente sano in cucina e, per questo, da scegliere sulla base di valutazioni puramente tecniche, negli ultimi tempi le cappe hanno dimostrato di poter uscire dall’anonimato, diventando veri e propri complementi di design. Pezzi dall’aspetto accattivante che sanno come catturare il centro della scena.

Tra le aziende che hanno contribuito a questo processo, trasformando le cappe in elementi d’arredo, un ruolo da protagonista è stato giocato da Falmec. Un brand trevigiano che ha fatto proprio dell’incontro tra design e innovazione tecnologica il suo punto di forza. E che di recente ha presentato una collezione che sintetizza al meglio questi due mondi: Circle.Tech.

Circle.Tech
Loop, collezione Circle.Tech, cappe Falmec

Loop, collezione Circle.Tech.

La linea Circle.Tech, come suggerisce il nome, è caratterizzata da una forma circolare. Un cerchio, simbolo di perfezione, declinato in 6 modelli: Sophie, Dama, Materia, Soffio, Vetra e Loop. 6 cappe che, fedeli alla loro funzione, integrano in un unico corpo aspirazione e filtrazione, massimizzando l’efficienza e riducendo l’ingombro. A differenza delle cappe tradizionali, però, il sistema Circle.Tech non si sviluppa in verticale, ma in orizzontale. Quindi l’aria in uscita attraversa un corpo filtrante che avvolge il motore e si diffonde in maniera omogenea. Se a questo aggiungete che la forma circolare offre la massima superficie filtrante, eccellenti performance di aspirazione e un’estrema silenziosità, va da sé il carattere innovativo di questa collezione.

soffio, collezione Circle.Tech, cappe Falmec

Soffio, collezione Circle.Tech.

Sophie, collezione Circle.Tech, cappe Falmec

Sophie, collezione Circle.Tech.

Alle elevate prestazioni tecnologiche si unisce il design ricercato. Un vero plus di Circle.Tech che rende queste cappe simili a lampade. Corpi illuminanti con sistemi a LED integrati capaci di arredare. E che, in alcuni modelli della collezione, offrono una luce d’ambiente in grado di creare in cucina un’atmosfera elegante e accogliente.

sintesi

Le novità di Falmec, però, non finiscono qui. Infatti se Circle.Tech è pensata per chi cerca cappe che non hanno paura di farsi notare, a Euroluce 2018 verrà lanciata una nuova linea basata su un concetto diametralmente opposto: la sottrazione.

Si tratta di Sintesi, una soluzione che unisce in un unico corpo il sistema aspirante e il piano cottura a induzione. Infatti Sintesi si integra nel piano di lavoro attraverso un apparato aspirante dotato di flap che si aprono durante il funzionamento, e che, quando non si cucina, scompaiono, allineandosi con il piano di cottura. Il corpo aspirante in questo caso si sviluppa in verticale, nella parte posteriore, in cui i fumi di cottura vengono aspirati in modo bilanciato, permettendo il massimo sfruttamento dello spazio interno del mobile e un ingombro impercettibile. Per gli amanti del less is more.

Sintesi, cappe Falmec

collezione Sintesi

Sintesi, cappe Falmec

collezione Sintesi

Allora, cosa ne pensate? Preferite le cappe scenografiche di Circle.Tech o l’estrema discrezione di Sintesi?

Per avere una panoramica completa, andate sul sito di Falmec.

In collaborazione con Falmec

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *