Officine Gullo: in casa come al ristorante

Officine Gullo Silver Grey
Una perfetta sintesi tra tecnologia, estetica ed ergonomia. Questi gli ingredienti che rendono uniche le cucine di Officine Gullo. Per chi vorrebbe sentirsi come uno chef stellato senza rinunciare al calore e alla praticità di una cucina “casalinga”.

Cucinare a casa come in un vero ristorante: questo è il sogno che coltivano tanti cuochi provetti. E questa è stata la scommessa lanciata anni fa da Officine Gullo. Una scommessa ampiamente vinta che ha portato la storica azienda fiorentina a diventare uno dei nomi più accreditati, quando si pensa a cucine professionali da inserire in ambienti domestici.

Gullo, infatti, porta in casa una tecnologia altamente avanzata negli elettrodomestici, nelle macchine di cottura e negli accessori. Bruciatori che possono sprigionare una potenza pari a 10kW. Forni multifunzione, programmabili, dotati di triplo vetro termoisolante. Barbecue a pietra lavica. Piani di cottura a induzione. Friggitrici professionali. Vaporiere, vasche per il bagnomaria e cuocipasta da alta ristorazione. Frigoriferi rivestiti in acciaio inox antibatterico. E quant’altro sia necessario per avere una cucina in grado di rispondere a standard professionali.

Un alto contenuto tecnologico che ha permesso a Officine Gullo di progettare e allestire le cucine per i ristoranti di chef stellati come il Belmond Hotel Cipriani di Venezia, il Four Seasons di Firenze dello chef Vito Mollica, la catena di ristoranti Probka dello chef Aram Mnatsakano,  a Mosca, San Pietroburgo e Kiev, e Villa Crespi di Antonino Cannavacciuolo. Chef con cui nel corso degli anni l’azienda ha costruito solide relazioni, coinvolgendoli nella messa a punto dei propri prodotti, soprattutto per quanto riguarda i metodi di cottura.

Officine Gullo Silver Grey

Silver Grey

Officine Gullo Silver Grey

Silver Grey

Officine Gullo Silver Grey

Silver Grey

Ma non è tutto qui. Perché le cucine di Officine Gullo, a differenza di quelle destinate soltanto alla ristorazione, oltre a essere dotate di elevate prestazioni tecnologiche, sono pensate anche per essere guardate e utilizzate dall’utente comune. Un utente che aspira a cucinare come uno chef stellato, ma che non vuole rinunciare per questo al calore di una “vera” cucina.

E cosa c’è di meglio, per creare un’atmosfera calda e accogliente, delle forme dal rassicurante sapore rétro delle cucine Gullo? Collezioni dall’aspetto inconfondibile, contraddistinte da un’attenta lavorazione artigianale e da un’estrema cura dei dettagli, come vuole la migliore tradizione delle officine degli artigiani cucinieri fiorentini dell’Ottocento. Che, in occasione dell’ultima edizione di Eurocucina, si sono arricchite di due nuovi progetti: Silver Grey e Soft Grey.

Silver Grey combina l’eleganza della finitura grigio chiaro dell’acciaio con la luminosità del legno verniciato di bianco. Un mix molto raffinato ulteriormente impreziosito dai brillanti dettagli in ottone cromato. In Soft Grey, invece, a vestire la cucina è solo il grigio dell’acciaio. Un total grey super chic per chi preferisce puntare su un unico colore in cucina.

Officine Gullo Soft Grey

Soft Grey

Officine Gullo Soft Grey

Soft Grey

Officine Gullo Soft Grey

Soft Grey

All’attenzione per l’estetica, si aggiunge la ricerca dell’ergonomia di tutte le componenti. Infatti ogni elemento, persino l’altezza dei piani, è concepito in funzione di chi vivrà la cucina nella quotidianità. In modo da permettere anche a cuochi non professionisti di usare con facilità tutte le attrezzature messe a disposizione. E di potersi sentire almeno per qualche ora come uno chef stellato.

Officine Gullo Silver Grey

Officine Gullo Silver Grey

Allora, cosa ne pensate? Una perfetta sintesi tra tradizione e innovazione, no?

P.S. Per avere una panoramica completa sui modelli e sulle finiture delle cucine di Officine Gullo, date uno sguardo al sito.

Photo:  Joas Souza Photographer.

In collaborazione con Officine Gullo.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Comments

    • Alessia Forte says

      A me, invece, questi due modelli piacciono tanto proprio per il colore. Perché li considero una splendida base da personalizzare poi con gli accessori. Comunque, per chi non ama il grigio, sono disponibili tanti altri modelli e finiture. 😉
      Ciao, Alessia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *