Una casa nello Sri Lanka minimale ma calda

casa sri lanka norm architects
Colori naturali e texture grezze: sono questi gli ingredienti dell’ultimo progetto di Norm Architects. Una casa per le vacanze nello Sri Lanka dallo stile essenziale ma accogliente.

Voglia di un nuovo home tour? Bene, perché ho per voi qualcosa di molto speciale. Già, oggi vi porterò in due case per le vacanze, nella zona Sud Ovest dello Sri Lanka, disegnate da Norm Architects in collaborazione con lo studio cinese Aim Architecture.

Situato nel piccolo villaggio di pescatori di Kottegoda, K House (questo il nome del complesso), si compone di due edifici – East House e West House – disposti a forma di L intorno al giardino, che si affacciano sull’Oceano. Ebbene sì, è proprio la vista sul mare, unita al lussureggiante verde circostante, a rendere uniche le due case. Tanto più che, come racconta Norm Architects, il progetto di interior design è proprio alla natura del luogo che si è ispirato.

casa sri lanka norm architects

casa sri lanka norm architects

Per creare una piena sintonia con il paesaggio del luogo, gli architetti hanno puntato su colori naturali e texture grezze. Un mix di materiali, come il teak, il cemento, il terrazzo e la terracotta, che contribuisce a creare un’atmosfera elegante ma nel contempo rilassata. E che tiene conto della necessità di vestire la casa con superfici e mobili resistenti al contatto con il sale del mare.

casa sri lanka norm architects

casa sri lanka norm architects

L’outift delle due case, però, presenta qualche differenza, anche in questo caso legata all’ambiente esterno. La West House, che si trova dietro agli alberi, offrendo agli ospiti un luogo più “protetto”, ha un’atmosfera più intima, con pareti e pavimenti in cemento e lavabi in terrazzo grigio scuro. Una base scaldata da tavoli e sedie in teak e dalle testiere in legno del letto che abbracciano l’intera parete. East House, che si affaccia direttamente sull’Oceano, ha, invece, interni più chiari e aperti.

Per creare una piena sintonia con il paesaggio del luogo, gli architetti hanno puntato su colori naturali e texture grezze. Un mix di materiali, come il teak, il cemento, il terrazzo e la terracotta, che contribuisce a creare un'atmosfera elegante ma nel contempo rilassata. E che tiene conto del clima del posto e della necessità di vestire la casa con superfici e mobili resistenti al contatto con il sale del mare.

Per creare una piena sintonia con il paesaggio del luogo, gli architetti hanno puntato su colori naturali e texture grezze. Un mix di materiali, come il teak, il cemento, il terrazzo e la terracotta, che contribuisce a creare un'atmosfera elegante ma nel contempo rilassata. E che tiene conto del clima del posto e della necessità di vestire la casa con superfici e mobili resistenti al contatto con il sale del mare.

A legare le due abitazioni è lo stesso mood essenziale ma accogliente. Un caldo minimalismo che rappresenta la cifra stilistica distintiva di Norm Architects e di Aim Architecture.

Per creare una piena sintonia con il paesaggio del luogo, gli architetti hanno puntato su colori naturali e texture grezze. Un mix di materiali, come il teak, il cemento, il terrazzo e la terracotta, che contribuisce a creare un'atmosfera elegante ma nel contempo rilassata. E che tiene conto del clima del posto e della necessità di vestire la casa con superfici e mobili resistenti al contatto con il sale del mare.

Allora, cosa ne pensate? Io sono perdutamente innamorata di K House. E voi?

Photo: Jonas Bjerre-Poulsen e Noah Sheldon.

Altri progetti di Norm Architects: PH House, una villa a Copenhagen, abitata in passato da Poul Henningsen, e Gjøvik House, una casa di famiglia sulle colline norvegesi.
Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *