Il Wabi Sabi secondo Loft Kolasiński

casa Polonia anni '20

Materiali naturali e tanti pezzi di modernariato. L’ultimo progetto di Loft Kolasiński è pronto come sempre a spezzare molti cuori.

Ampi spazi aperti, materiali naturali, classici del design. Ecco raccontato, in breve, cosa mi ha colpito di questo nuovo home tour. Una casa dei primi anni ’20 a Stettino, in Poloniaridisegnata da Loft Kolasiński. Uno studio di interior e industrial design che amo per la sua straordinaria capacità di mixare il vecchio con il nuovo.

Costruita nel 1923, questa casa presentava un layout classico, costituito da tante stanze molto piccole. Il primo step della ristrutturazione è stato, dunque, quello di abbattere le pareti del piano terra, creando un grande open space, che comprende living, cucina, zona pranzo, studio e addirittura una veranda. Al primo piano trovano invece spazio tre camere da letto e due bagni.

casa Polonia anni '20

casa Polonia anni '20

Una volta aperti gli spazi, il passo successivo è stato scegliere materiali e finiture per vestire le superfici. In questo caso Loft Kolasiński ha deciso di seguire l’estetica giapponese del Wabi Sabi, puntando su materiali naturali. Per questo tutte le pareti e il soffitto del primo piano sono stati tinteggiati con una vernice eco-friendly a base di argilla, le travi a vista nella zona giorno sono state lasciate grezze, le piastrelle della cucina sono quelle originali del 1923.

casa Polonia anni '20

casa Polonia anni '20

Su questa base naturale sono stati inseriti tanti classici del design, in particolare del modernismo brasiliano e giapponese, principali riferimenti del progetto di restyling. Già, a uno sguardo attento noterete pezzi di Isamu Noguchi, Jader Almeida e Junzo Sakakura. Ma anche icone provenienti da Italia, Polonia, Repubblica Ceca, Messico, Germania e Danimarca. D’altronde, come ho già raccontato altre volte sul blog, uno dei punti di forza di Loft Kolasinski è proprio quello di scovare e poi restaurare pezzi di modernariato spesso introvabili, come per esempio, lo splendido tappeto di lana nel living. Un vero gioiellino prodotto a Kowary, in Polonia, nel 1969.

casa Polonia anni '20

casa Polonia anni '20

casa Polonia anni '20

Ai classici del design si affiancano arredi contemporanei. I tavoli, la libreria, i letti, i guardaroba, gli specchi, i mobili della cucina e del bagno sono stati, infatti, tutti disegnati dallo stesso studio polacco.

casa Polonia anni '20

casa Polonia anni '20

casa Polonia anni '20

casa Polonia anni '20

Per finire, merita una menzione l’albero di olivo vecchio 100 anni nella veranda. Una specie usata proprio negli interni, che rende omaggio alla passione per gli alberi del proprietario.

Allora, cosa ne pensate? Una casa da capogiro, vero?

Foto: Joel Hauck.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *