I can’t take my eyes off you… Una casa immersa nel bianco con tanti occhi che ci guardano

casa bianca

Come ci dicono chiaramente le riviste di interior e le fiere di settore, ormai il bianco ha ceduto il passo al colore anche nei Paesi Nordici. Una tendenza in atto, in realtà, già da un po’ e con cui anche la sottoscritta ha progressivamente preso confidenza, arrivando ad amare gli interni con pareti o arredi colorati.

Fatto questo preambolo, non voglio certo rinnegare la mia passione per il bianco. Al contrario ci sono tanti spazi total white che continuano a far battere il mio cuore. Un esempio? Questa meravigliosa casa in Olanda, disegnata da Studio Niels, dove a farla da padrone sulle pareti, sui soffitti e i mobili è per l’appunto il bianco. Una palette monocromatica che, però, non rende l’ambiente asettico. Infatti a scaldare l’atmosfera provvedono il pavimento in legno dall’aspetto vissuto e gli altri elementi originali d’epoca.

Ma non è tutto qui. A dare un carattere unico alla casa sono anche i ritratti che dominano nel salotto e nella camera da letto. Due occhi che ci fissano e che sembra non vogliano smettere di farlo. Oppure sì?

casa bianca

casa bianca

casa bianca

casa bianca

casa bianca

casa bianca

casa bianca

Photo: Serge Technau, via vosgesparis.

P.S. Se vi piacciono i ritratti, date uno sguardo a questo mio vecchio post.

P.P.S. A proposito di occhi, il titolo del post è rubato a The Blower’s Daughter, una delle ballate di Damien Rice con cui amo struggermi ogni tanto.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *