A casa con Kristina

casa kristina dam

Tonalità naturali e pochi pezzi di design al centro della scena. Ecco a voi il nido minimale ma caldo della designer danese Kristina Dam.

L’ultimo home tour che ha fatto battere il mio cuore? Si trova a Copenhagen ed è la casa della designer danese Kristina Dam. Un interno luminosissimo e dall’atmosfera rilassata che, sono sicura, non lascerà indifferenti neanche voi. Cosa mi dà questa certezza? Beh, il fatto che troverete ad accogliervi la quintessenza di quello stile scandinavo che tutti noi amiamo.

Eh già, una volta entrati, a darvi il benvenuto ci saranno tonalità soft, materiali naturali e pochi arredi di design dalle linee pulite. Tanto per cominciare, l’invitante divano Rest del brand danese Muuto che con il suo elegante vestito grigio fa bella mostra di sé nel living. A fargli compagnia icone come la Spanish Chair, disegnata da Børge Mogensen per Fredericia, e la lampada AJ di Arne Jacobsen, qui in un candido bianco che sembra fondersi con la parete. E ovunque, a punteggiare le stanze, i pezzi minimali e scultorei disegnati dallo studio di Kristina.

Sì, perché Kristina ha fondato nel 2012 uno studio che produce una linea di accessori e complementi per la casa. Tavolini, appendiabiti, specchi, vasi e tanti altri piccoli oggetti perfetti per impreziosire in modo discreto il nostro nido. I miei preferiti? Le sculture geometriche in legno, grès, marmo e ottone che ci salutano dal tappeto del salotto. L’appendiabiti grafico in bagno. E la scultura Mirror che affianca le piante sul carrello.

Che dire, uno stile davvero semplice e raffinato. Impossibile resistergli, no?

casa kristina dam

casa kristina dam

casa kristina dam

casa kristina dam

casa kristina dam

casa kristina dam

casa kristina dam

Allora, cosa ne pensate? La casa di Kristina Dam ha colpito anche voi?

Photo:  Ludovica Canzutti, via Coco Lapine Design.

Condividi!Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on TumblrPin on PinterestShare on LinkedInDigg thisShare on StumbleUponEmail this to someonePrint this page

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *